Followers

Pesto genovese

L'anno scorso avevo comprato due vasetti di basilico da un fioraio ligure...  oltre ad essere buonissimo e profumatissimo, sul balcone era diventato una vera giungla! Costretta a potarlo sovente, ho approfittato per utilizzare un pestello che avevo in casa da anni e anni... Il risultato: delizioso! Ho solo modificato un po' la ricetta per evitare un pesto troppo "aglioso".


Ingredienti (pesto per due piatti di pasta):

30-40 foglie di basilico
mezzo spicchio d'aglio
un cucchiaio di pinoli
un cucchiaio di parmigiano e uno di pecorino grattugiati
olio evo qb

Procedimento:

Pelare l'aglio, liberarlo dall'anima per renderlo più leggero, e iniziare a pestarlo col pestello compiendo movimenti rotatori.

Aggiungere poco a poco il basilico lavato e asciugato, e pestarlo delicatamente, sempre roteando il pestello, finché non avrà sprigionato il suo succo e avrà preso un colore verde intenso.

A questo punto aggiungere i pinoli, e continuare a pestare.

Quando anche i pinoli saranno amalgamati alla crema, aggiungere i formaggi grattugiati e, continuando a pestare, l'olio evo.

Continuare ad amalgamare il composto finché l'olio non si sarà incorporato perfettamente.

Per una pasta al pesto alla ligure, bollire per 10 min. nell'acqua della pasta qualche fagiolino e qualche patata tagliati a pezzetti, aggiungere la pasta (in genere le trofie) e cuocere il giusto tempo di cottura. Scolare bene, impiattare e aggiungere il pesto fresco, che non va assolutamente scaldato in pentola. Una vera delizia!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...