Followers

'E puntigliusi con pachino, zucchine e parmigiano

(English version below)

Cosa ve lo dico a fare, questa pasta è strabuona! La mia dieta mi concede di mangiare 60 g di pasta e un secondo, che due volte a settimana può essere un formaggio. Non tollerando moltissimo il lattosio, il Parmigiano è uno dei pochi formaggi che non mi dà fastidio poiché molto stagionato. Potrei mangiarne 60 g. Avete presente cosa significa mangiare 60 g di parmigiano da solo? Dopo i primi 25 g avete la pastella in bocca e non riuscite più a deglutire! Allora quando mi è concesso il parmigiano, ne uso meno di 60 g e lo uso per completare un primo, rendendolo così un piatto completo.
Dopo un piatto di pasta così sei talmente soddisfatto da non accorgerti neanche di essere a dieta!


Ingredienti:

60 g di 'e puntigliusi de La Fabbrica della pasta di Gragnano
1 zucchina grande
1 cipolla piccola
una decina di pomodori pachino
sale, pepe, origano qb
olio evo
abbondanti scaglie di Parmigiano Reggiano (max 60 g per porzione)

Procedimento:

Lavare la cipolla, i pomodori e la zucchina. Tritare la cipolla e tagliare la zucchina a julienne.

Appassire la cipolla in un cucchiaio scarso di olio allungato con un po' di acqua calda. Aggiungere la zucchina e saltarla a fiamma alta per 5 minuti, 

Aggiungere i pomodori tagliati a metà, regolare di sale e pepe e lasciare cuocere a fiamma bassa per altri 10 minuti. A fine cottura aggiungere un pizzico di origano.

Cuocere la pasta in acqua bollente salata, scolarla e condirla con il sughetto preparato. Guarnire con le scaglie di Parmigiano.
___________________________________________
Pasta 'e puntigliusi with cherry tomatoes, zucchini and Parmesan flakes

Goes without saying, this pasta is so good! My diet allows me to eat 60 g of pasta and a second dish, twice a week may be a cheese. Not tolerating much lactose, Parmesan cheese is one of the few that does not bother me. I could eat 60 g. You know what it means to eat 60 grams of parmesan cheese? After the first 25 g you will have the batter in your mouth and you can no longer swallow! Then when I am granted the Parmesan cheese, I use less than 60 g and use it to finish tha pasta course, making it a complete meal.
After such a plate of pasta  you're so pleased to not be aware of being on a diet!

Ingredients:

60 g of pasta 'e puntigliusi of La Fabbrica della pasta di Gragnano
1 large zucchini
1 small onion
a dozen cherry tomatoes
salt, pepper, oregano to taste
extra virgin olive oil
abundant flakes of Parmigiano Reggiano (max 60 g per serving)

Procedure:

Wash the onions, tomatoes and zucchini. Chop the onion and cut the zucchini into julienne strips.

Stir-fry the onion in a tablespoon of olive oil mixed with a little 'hot water. Add the zucchini and sauté on high heat for 5 minutes,

Add the tomatoes cut in half, season with salt and pepper and cook over low heat for 10 minutes. When cooked, add a pinch of oregano.

Cook pasta in boiling salted water, drain and dress with the sauce prepared. Garnish with Parmesan cheese.



9 commenti:

  1. mi piace tutto di questa pasta, il formato (delizioso...) gli ingredienti, le scaglie di parmigiano!!!!!

    RispondiElimina
  2. sono appena tornata dalle vacanze e direi che questo primo non mi fa rimpiangere il brasile!

    RispondiElimina
  3. che bella faccia che ha questoi piatto, mi viene voglia di prendere una forchetta

    RispondiElimina
  4. caspiterina che piattino!!!

    RispondiElimina
  5. La pasta la conosco ed è buonissima ma anche il tuo condimento non scherza! è una delizia!!
    Ciao e buona serata!

    RispondiElimina
  6. Sfiziosa pasta...dieta? Anche io ho qualche chiletto di più, proprio per colpa del mio blog...ma iniziare una dieta proprio adesso che sto per andare in ferie non mi va...CIAO SILVIA

    RispondiElimina
  7. Ecco per te il primo numero di OPEN KITCHEN MAGAZINE!
    Per sfogliarlo gratis clicca qui:

    http://www.openkitchenmaga​zine.com/

    Puoi seguirci anche su Facebook cliccando qui:

    http://www.facebook.com/openkitchenmagazine

    Un abbraccio,
    Claudia Annie Carone, creative manager di OPEN KITCHEN MAGAZINE

    ps: ci farebbe molto piacere se tu potessi condividere i link con tutti i tuoi amici! Te ne saremmo grati!

    RispondiElimina
  8. Gustosissima questa pasta, una bontà, brava Vale!!!!!

    RispondiElimina
  9. Ciao cara. Certo che sei in tempo per il libro. Mandami il tuo indirizzo completo alla mail
    libri.vagabondi@libero.it
    e te lo spedirò immediatamente.
    Bacioni.
    P.S. Il condimento è buonissimo.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...