Followers

Peperoni ripieni di riso

(English version below)


Non so se capiti anche a voi, o se io sia l'unica matta, ma quando sono al supermercato, o al mercato, e vedo dei bei peperoni carnosi, quelli con 4 culetti, maturi al punto giusto... beh, li vedo già ripieni sul banco del mercato! E non posso fare a meno di comprarli per poi farcirli. In genere uso il riso e poco altro, mi piace la combinazione di sapori, ma si possono farcire davvero con tutto, couscous, farro, tofu, carne...qualsiasi cosa! 
Questi sono i miei peperoni classici, riso, capperi, olive e pomodori, semplicissimi, veloci e leggeri! Ottimi sia caldi che freddi.

Ingredienti:

2 peperoni con 4 culetti (per chi non lo sapesse, è il test per capire se siano maturi)
100 g di riso bollito
due cucchiai di capperi
olive verdi a piacere
olive nere a piacere
qualche pomodoro pachino
sale, pepe, origano q.b.
1 cucchiaio di olio evo

Procedimento:

Bollire il riso, scolarlo e tenerlo da parte.

Mondare e lavare i peperoni, lavare i pomodori.

Tritare grossolanamente (io li passo velocemente al mixer) i pomodori con i capperi, e le olive, quindi usare il trito per condire il riso. Regolare di sale e pepe, aggiungere origano a piacere (e se si vuole un po' di formaggio) e riempire i peperoni, a cui avrete tolto il "tappo". 

Per non farli seccare troppo in cottura, spruzzare un po' d'acqua all'interno di ogni peperone.

Disporli in una pirofila unta o in un contenitore di silicone e cuocerli in forno a 200° per una mezz'ora.

Sfornarli e lasciarli raffreddare. Una volta tolti dal forno sarà semplicissimo rimuovere la pelle che può risultare indigesta.

Filled peppers

I don't know if it also happens to you, or if I'm the only one crazy, but when I'm at the supermarket, or the market, and I see some nice meaty peppers, those with 4 asses, mature at the right ... Well, I see them on the counter market already stuffed! And I can not help but buy and then filling them. Usually I use the rice and little else, I like the combination of flavours, but you can really stuff them with everything, couscous, barley, tofu, meat ... anything!
These  are my classic peppers, rice, capers, olives and tomatoes, simple, fast and light! Excellent hot and cold.

Ingredients:

2 peppers with 4 asses (for the uninitiated, it is the test to see if they are mature)
100 g of boiled rice
two tablespoons of capers
green olives to taste
black olives to taste
some cherry tomatoes
salt, pepper, oregano q.b.
1 tbsp of extra virgin olive oil

Procedure:

Boil the rice, drain and keep aside.

Clean and wash the peppers, wash the tomatoes.

Coarsely chop (I do it quickly into the mixer) tomatoes with capers, and olives, then use the mixture to season the rice. Season with salt and pepper, add oregano to taste (and if you want a little 'cheese) and fill the peppers, which you have already removed the "cap".

To not let them dry out too much in cooking, spray a bit of water inside each pepper.

Place in a greased baking dish or in a container of silicone and cook in oven at 200 degrees for half an hour.

Remove from the oven and let cool. Once removed from the oven is easy to remove the skin that may be indigestible.

8 commenti:

  1. Ne stavo proprio parlando ieri con mio marito del peperone ripieno di riso, a te è venuto benissimo.
    Brava

    Buona giornata

    RispondiElimina
  2. Buonissimi così cucinati, li adoro!!!!

    RispondiElimina
  3. Belli, ma ho visto delle torte allo yogurt che mi intrigano troppo...ora vado a vederle!
    Ciao
    Cinzia

    RispondiElimina
  4. @ Cinzia... i prossimi giorni ne esce una nuova ;) tieni d'occhio il blog!

    RispondiElimina
  5. L'aroma dei peperoni al forno è inconfondibile, e la sfiziosa farcitura li rende perfetti :-)
    Ti piacciono di più i peperoni rossi o quelli gialli?

    RispondiElimina
  6. Credo quelli rossi... in genere ne prendo di entrambi i colori, questa volta però quelli gialli avevano solo 3 culetti e non li ho presi :)

    RispondiElimina
  7. '2 peppers with 4 asses' mi piace un casino!!! buoni, belli e... li faccio poi ti dico.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...