Followers

Les macarons

(English version below)


Vi offro questi dolcetti per il mio blog-compleanno!

Dopo averli comprati al prezzo dell'oro da La Durée, nota pasticceria francese (molto presente anche qui a Losanna) e dopo aver fatto qualche tentativo, sono finalmente riuscita a farli, di gusti e colori diversi... e anche di misure diverse, come potete vedere! Ma questa è la prova che si tratta di macaron fatti da me, che di occhio per le dimensioni proprio non ne ho :)

Il procedimento è semplice, ma lungo, quindi se volete provare a farli assicuratevi di avere tempo e armatevi di pazienza, per il resto non è difficile, ma attenzione: uno tira l'altro!

Ingredienti per la base (ricetta di Luca Montersino):

215 g di farina di mandorle
350 g di zucchero a velo
30 g di farina 00 (questa nelle altre ricette non c'è, ma in quella di Montersino sì)
190 g di albume
90 g di zucchero semolato
4 g di colorante

Procedimento:

Montare a neve gli albumi con lo zucchero semolato. Aggiungere lo zucchero a velo setacciato e mescolare con una spatola dal basso verso l'alto. 

Aggiungere la farina di mandorle e procedere a mescolare, muovendo la spatola prima dal basso verso l'altro, e poi appiattendo l'impasto, poi dal basso verso l'alto e poi di nuovo appiattendo, e così via. 

A questo punto aggiungere la farina setacciata, mescolare e separare l'impasto a seconda dei colori che si vogliono fare.

Aggiungere i vari coloranti (io ho usato quelli in gel), mescolare bene, e travasare nelle sac a poche con bocchetta rotonda.

Formare sulla teglia del forno coperta di carta forno tanti piccoli cerchi grandi quanto monete. Lasciare riposare i macarons crudi finché saranno piuttosto asciutti, al punto di non incollarsi al dito toccandoli delicatamente.

Infornare a forno già caldo e cuocere circa 8 minuti. Per il forno vi dò sia l'opzione Montersino, che nel mio forno non andava bene, sia quella che si legge nelle ricette di Pierre Hermé in rete.

Montersino: infornare a 180° e subito abbassare a 160°, quindi proseguire la cottura per 6-7 minuti (a me così si sono crepati in superficie, ma dipende dal forno).

Hermé: infornare a 150-160° e cuocere per 8-10 minuti. Sfornare, appoggiare immediatamente su una superficie fredda in modo che lo shock termico agevoli il distacco dalla carta forno, quindi lasciare raffreddare completamente. Farcire con la sac a poche un biscottino per volta, e chiudere delicatamente con un altro biscottino.

Le creme per il ripieno variano un po' a seconda dei gusti. Il consiglio è di usare creme che possano conservarsi fuori frigo, perché questi dolcetti in frigo diventano mollicci. 

Vi mostro le mie varietà (foto un po mosse, perdono!)

Arancia e cioccolato


Ingredienti:

100 ml di panna
100 g di cioccolato fondente
1 cucchiaino di pasta di arancia
una noce di burro

Procedimento:

Scaldare la panna in un pentolino senza farla bollire, versarvi il cioccolato a pezzi e mescolare finché non sarà sciolto. Aggiungere una noce di burro e la pasta di arance. Lasciare raffreddare e addensare.


Mela e cannella



Ingredienti:

1 mela frullata
100 g di cioccolato bianco
1 cucchiaino di cannella 
(qualche goccia di olio essenziale di mela preso in erboristeria sarebbe l'ideale, ma io ho fatto senza)

Procedimento:

Scaldare la polpa di mela frullata e sciogliervi il cioccolato bianco. Aggiungere la cannella e lasciare raffreddare.


Caramello à la fleur de sel


Ingredienti:

190 g di zucchero
10 g di zucchero liquido
1 g di sale
100 ml di panna fresca
150 gr di burro

Procedimento:


Caramellare a secco lo zucchero, quindi aggiungere lo zucchero liquido con il sale, poi la panna bollente e mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo. Lasciare raffreddare ed aggiungere il burro a temperatura ambiente.


Menta


Ingredienti:


100 ml di panna
100 g di cioccolato bianco
3 gocce di essenza di menta piperita Essenzialmenta
una noce di burro

Procedimento:


Scaldare la panna, aggiungere il cioccolato bianco, la menta, mescolare bene e lasciare intiepidire un po'. Aggiungere il burro a temperatura ambiente e lasciare raffreddare completamente. Una volta che la crema sarà ben fredda, montarla qualche minuto con un battitore a fruste.

Limone



Ingredienti (un po' a occhio):

2 cucchiai di Fiordifrutta Rigoni di Asiago limoni
60 g di cioccolato bianco

Procedimento:


Scaldare la confettura, sciogliervi il cioccolato bianco, lasciare raffreddare.

E con questi dolcetti monoporzione che ho fatto per il mio blogcompleanno, partecipo al contest di un altro blogcompleanno, quello di Dolci e Decori



Les Macarons


I offer these cakes for my blog-birthday!

After I bought them at the price of gold from La Durée, known French pastries (very present here in Lausanne) and after a few tries, I finally managed to do it, different tastes and colors ... and also of different sizes, as you can see! But this is proof that it is made from me, completely free of eye for dimensions :)

The process is simple, but lengthy, so if you want to try, make sure you have time and be patient, it is not difficult, but be careful: one leads to another!

Ingredients for the base (Luca Montersino recipe):

215 g of almond flour
350 g of icing sugar
30 g flour 00
190 g of egg white
90 g of granulated sugar
4 g of dye

Procedure:

Whisk the egg whites with the granulated sugar. Add the sifted powdered sugar and mix with a spatula from the bottom up.

Add the almond flour and continue stirring, moving the spatula from the bottom to up, and then flatten the dough, then from the bottom up and then flatten it again, and so on.

At this point, add the sifted flour, stir and separate the dough according to the colors you want to do.

Add different colors (I used those gel), mix well and pour into pastry bag with round nozzle.

Form little circles on the baking tray covered with parchment paper, as large as many small coins. Let stand until the macaroons are pretty raw, dry to the point of sticking his finger gently touching.

Bake in preheated oven and bake about 8 minutes. For the oven I give you the option Montersino, which in my oven did not work, and what we read in the recipes of Pierre Hermé in internet.

Montersino: bake at 180 degrees and immediately low to 160 ° and continue cooking for 6-7 minutes (so I have cracked the surface, but depends on the oven).

Hermé: bake at 150-160 ° and bake for 8-10 minutes.

Remove from the oven, place immediately on a cold surface so that the thermal shock facilitates the separation from greaseproof paper, then let cool completely. Stuff with pastry bag and gently close with another cookie.

The cream for the filling varies a little according to taste. The advice is to use creams that can be kept outside the refrigerator, because these biscuits become mushy in the fridge.

I show my flavours 

Orange and chocolate (First pic)

Ingredients:

100 ml cream
100 g of dark chocolate
1 teaspoon of orange pulp
a knob of butter

Procedure:

Heat the cream in a saucepan without letting it boil, pour the chocolate into pieces and stir until melted. Add a knob of butter and orange pulp. Allow to cool and thicken.


Apple and cinnamon

Ingredients:

1 apple pureed
100 g of white chocolate
1 teaspoon of cinnamon
(A few drops of essential oil of apples taken in herbal medicine would be ideal, but I did not)

Procedure:

Heat the apple pulp blended and melt white chocolate. Add cinnamon and let cool.


Caramel à la fleur de sel

Ingredients:

190 g of sugar
10 g of liquid sugar
1 g of salt
100 ml fresh cream
150 grams of butter

Procedure:

Dry caramelize sugar, then add liquid sugar with salt, then boiling the cream and stir until mixture is smooth. Let cool and add the butter at room temperature.


Mint

Ingredients:

100 ml cream
100 g of white chocolate
3 drops of essence of peppermint Essenzialmenta
a knob of butter

Procedure:

Heat the cream, add the white chocolate, mint, mix well and leave to cool a little. ' Add the butter at room temperature and allow to cool completely. Once the cream is very cold, mount it in a few minutes with a batter whips.


Lemon

Ingredients (a little 'eye):

2 tablespoons lemon Fiordifrutta Rigoni di Asiago
60 g of white chocolate

Procedure:

Heat the jam, melt the white chocolate, let cool.


Copyright© all rights reserved





28 commenti:

  1. Sono la mia bestia nera... però voglio provarli!

    RispondiElimina
  2. Che belli che sono!! Io non ho mai provato a farli, ma lo farò prima o poi (forse meglio poi) :) Brava brava

    RispondiElimina
  3. concordo con te sul fatto che li fanno pagare a peso d'oro!!! complimenti perchè ti sono venuti perfetti :-)

    RispondiElimina
  4. belliiiii :))!li ammiro già da un po su internet...prima o poi troverò tempo e coraggio di cimentarmici :D
    Buona giornata.
    Sara

    RispondiElimina
  5. Pensa che nonostante il costo ancora se voglio mangiarli li compro... non mi sono ancora decisa a cimentarmi in tale impresa. Trovo invece molto carina l'idea di prepararli di dimensione e colori diversi!

    RispondiElimina
  6. bellissimi! mi piace molto il ripieno mela cannella, lo proverò :-)

    RispondiElimina
  7. ma che meraviglia,complimenti!!

    RispondiElimina
  8. Auguri per il tuo blogcompleanno!
    Prendo un macarons mela e cannella..posso?! *.*
    Mi sa che sono l'unica al mondo a non averli mai assaggiati, a farli non ci provo nemmeno, non sono proprio alla mia portata eheheh
    I tuoi sono molto belli, e poi tutti diversi, brava! ^.^

    RispondiElimina
  9. Che belli e quanti gusti diversi, brava, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  10. Ma quanto sono belli!!!
    Un pò mi terrorizzano... ma tu hai fatto una spiegazione cosi chiara... che quasi quasi ci riprovo (e si perchè un tentativo - disastroso - già l'ho fatto!!!)

    RispondiElimina
  11. Sono davvero bellissimi e buonissimi!! Auguri per il tuo blog compleanno!!

    RispondiElimina
  12. Che meraviglia! Degni di una pasticceria!

    RispondiElimina
  13. Sono perfetti, bravissima

    RispondiElimina
  14. wow! sono proprio bellissimi! te ne rubo uno per tipo!

    RispondiElimina
  15. ne prenderei uno arancione grazie! e auguroni per il tuo compliblog

    RispondiElimina
  16. sono senza parole, hai fatto dei capolavori!!

    RispondiElimina
  17. Sono bellissimi, brava!!! :)

    RispondiElimina
  18. Sono assolutamente perfetti. I miei preferiti: quelli al caramello salato. Un abbraccio, Pat

    RispondiElimina
  19. Sono formidabili!Che bontà e che belli tutti colorati!Ciao

    RispondiElimina
  20. Che delizia! e poi i colori sono bellissimi!!
    Prima o poi li devo provare.

    RispondiElimina
  21. sei stata bravissima sembrano usciti da una rivista .....un abbraccio Maria

    RispondiElimina
  22. Che belli i tuoi macarons! ti volevo chiedere, hai montato gli albumi con la planetaria? xchè io non ce l'ho e proverei con il buon vecchio frullino elettrico, se non rischio di invecchiarci attaccata... ;-) complimenti x il tuo blog! Ciao Francesca ps se ti va passa da me!

    RispondiElimina
  23. Caspita quanto sono belli!! Che brava che sei, ho provato a farli due volte ma i macarons che ho ottenuto io non erano così perfetti! Quasi quasi ci riprovo magari è la volta buona! Un abbraccio e buonissima giornata

    RispondiElimina
  24. Bellissimi...e che precisione!!! :)
    Sai cosa sto pensando?...che non mi dispiacerebbe affatto avere la possibilità di gustare qualche leccornia preparata con le tue manine!!
    A buon intenditore..poche parole!! ;-)
    Baci e buona giornata!

    RispondiElimina
  25. Ti sono venuti meravigliosamente bene. E' dal mio ritorno da Parigi che continuo a pensare che dovrei provarli, ma il procedimento mi scoraggia sempre.
    Mi segno al tua ricetta (sono troppo belli) e li provo anch'io... magari ce la faccio!!

    RispondiElimina
  26. Buoni i macarons, li adoro!! :)

    RispondiElimina
  27. Ciao, ho preparato i macarons, domanda: devono restare morbidi dentro? i miei erano croccanti fuori morbidi dentro, buoni, ma mi è rimasto questo dubbio...

    RispondiElimina
  28. @ Francy: non è semplice spiegare come sono i macarons... dentro morbidissimi, giusto...anche perché la crema lascia l'umidità alla parte interna. Fuori non devono essere proprio croccanti.. è una crosticina sottilissima che si spacca anche solo premendo appena con le dita, un misto fra friabile e croccante... Io li avevo fatti prima di questi, ed erano piuttosto croccanti fuori e morbidi dentro.. poi ho assaggiato quelli veri che si sciolgono quasi in bocca, e poi ha fatto questi, che finalmente sono venuti bene... spero di non averti confusa ancora di più :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...