Followers

Strudel in versione sana



Ecco a voi la ricetta di uno dei miei dolci preferiti, in una versione sana e leggera, che non ha nulla da invidiare all'originale. Il segreto è tirare l'impasto talmente sottile da vederci attraverso, facendo attenzione a non fare buchi, e per farlo, munitevi di un canovaccio pulito (lavato senza ammorbidente).

 Ingredienti:


200 g di farina 00

50 g di farina integrale

50 g di farina di riso

80 g di olio di semi di mais o di girasole

scorze d'arancia e di limone grattugiate

50 ml di latte di riso+ circa 80 ml di acqua

4 mele gala (e io ho aggiunto 2 pere williams)

60 g di pinoli

100 g di uvetta idratata in acqua e rum)

20 g di farina di mandorle

1 cucchiaio di cannella

1 cucchiaio di miele di acacia

1 cucchiaio di zucchero di canna

pangrattato


Procedimento


Lavorare le farine con lo sciroppo il latte di riso e l'acqua, l'olio e la buccia di limone grattugiata, fino ad ottenere un impasto compatto, ungerlo bene e lasciarlo riposare 10 minuti (l'olio attorno lo rende più elastico).

Nel frattempo sbucciare le mele, tagliarle a cubetti grandi, mischiarle con l'uvetta leggermente ammorbidita in acqua tiepida e rum, i pinoli, la farina di mandorle, la buccia d'arancia grattugiata, la cannella, lo zucchero di canna, il miele e 2-3 cucchiai di pangrattato.


Riprendere la pasta e sistemarla su un canovaccio pulito e ben infarinato. Stenderla sottilissima con il mattarello,  quindi disporre la farcia preparata lungo uno dei lati (lasciando una decina di cm che arrotolerete per iniziare a chiudere lo strudel).

Arrotolare lo strudel, sigillare bene le estremità e trasferire sulla placca da forno unta e cosparsa di pangrattato. Per trasferirlo aiutatevi con il canovaccio, basterà farlo rotolare sulla teglia. Io ho usato la teglia rettangolare Keramia.


Cuocere in forno a 180° per almeno mezz'ora, finché la pasta non sarà dorata e asciutta.


Sfornare, lasciare raffreddare, spolverare con zucchero a velo e gustare questa delizia.

Trovo che il mix di farine regali un sapore rustico che si sposa benissimo con le mele e la frutta secca.

Avendo mangiato lo strudel a Vienna, in una pasticceria in cui ho assistito anche allo strudel show, posso dire che questa versione non ha davvero nulla da invidiare a quella originale con uova e burro.








5 commenti:

  1. Lo strudel e' sempre un gran dolce il tuo e fantastico complimenti !!!!
    Un caro saluto ^_^

    RispondiElimina
  2. Mi piace l'inserimento della farina di riso nell'impasto!! Quella farcitura ha un aspetto superinvitante... poi adoro lo strudel...!!
    Franci

    RispondiElimina
  3. Assolutamente promossa! Ricetta salvata ^_^ Bravissima, mi piace molto

    RispondiElimina
  4. adoro assolutamente lo strudel!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  5. Quando si dice “comfort food”… :)
    ristoranti roma http://restaau.it/Search/City/ristoranti-roma.html

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...