Followers

Pain d'épice all'arancia


Si avvicina Natale e a casa mia regna sovrano il profumo di cannella :) La adoro! Qui a Losanna venerdì è iniziato il mercatino di Natale, e quando l'ho visto inaspettatamente aperto (credevo partisse sabato o domenica), con tutte quelle lucine e il profumo di cannella del vin chaud mi sono sentita come una bambina che incontra Babbo Natale! Tornata a casa mi sono messa all'opera e ho fatto il mio pain d'épices che è sempre un po' più buono di quello che si compra. L'ho glassato all'arancia, e per farlo ho usato la polverina di bucce d'arancia che inizio a preparare appena si trovano arance bio in commercio, e conservo in barattolo fino all'estate (quando in genere finisce).

Ecco la mia ricetta, morbido e profumato, contiene solo un po' di burro ma niente uova. 

Ingredienti

160 g farina 00
40 g farina integrale
150 g di miele
50 g di zucchero di canna macinato fine
100 ml di latte di riso
100 ml acqua
50 g di burro 
mezza bustina di lievito
mezzo cucchiaino di noce moscata
mezzo cucchiaino di zenzero
1 cucchiaino di cannella
1 cucchiaino di spezie miste per pain d'épices
1 cucchiaino di scorze d'arancia grattugiate

zucchero a velo e succo d'arancia per glassare

Procedimento

Scaldare in un pentolino a fuoco basso il latte di riso con l'acqua, il miele, il burro e lo zucchero.

Aggiungere la miscela alla farina setacciata con il lievito, alla quale avrete aggiunto le scorze di arancia e le spezie. 

Mescolare bene e versare nella teglia da plumcake imburrata e infarinata. Io ho usato quella di Guardini Keramia, ce è grande quindi con queste dosi ho ottenuto un dolce basso. Nella stessa teglia si possono usare dosi raddoppiate. 

Cuocere a 180° con forno statico per 45-50 minuti, quindi sformare e procedere alla glassatura.

Mischiare qualche cucchiaio di zucchero a velo con il succo d'arancia, bisogna ottenere una cremina piuttosto densa, consiglio di aggiungere poco succo per volta allo zucchero per non trovarsi con una miscela troppo liquida. Versare sul dolce ancora caldo e lasciare colare ai lati. Raffreddandosi formerà la tipica crosticina dei dolci glassati con zucchero a velo.

Assaggiate e... ne siete già innamorati vero?

Eccolo nella teglia, appena sfornato







3 commenti:

  1. Quanto mi piace!!!
    buon pomeriggio!
    p.s. hai le parole di verifica è difficile commentare!

    RispondiElimina
  2. all'arancia deve essere strepitoso!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  3. Ciao cara non so se hai gia guardato la posta..mi presento..sono Chiara di la cucina di Pippicalzina e sono la tua compagna di Swap!!Felice di conoscerti!!A presto!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...