Followers

Cheesecake limone e vaniglia con frutti rossi


Eccola la torta che mi ha chiesto mio marito per il nostro settimo anniversario... "Amore, mi la faresti una cheesecake?"

Sette anni che stiamo insieme, e che gli propino dolci di ogni genere, almeno 4 anni che faccio dolci per lavoro, e non sapevo che a mio marito piacesse la cheesecake.

Che vergogna...

Non l'ho mai fatta, a parte un esperimento con la zucca. Ma quella classica, mai fatta. L'avevo assaggiata una volta in un locale, e me la ricordo come la torta peggiore mai mangiata. Una torta che puzzava di uovo e basta.

"Ma ti piace la cheesecake? Davvero? E perché non me l'hai mai chiesta?"

Mi rendo conto che saprei convincere un muro a diventare una porta, e così con la storia della puzza d'uovo devo avere dissuaso mio marito per tutti questi anni.

Ma questa volta l'ho fatta, ho aggiunto tanta scorza di limone, e la vaniglia, e di puzza nemmeno l'odore (ehehe che poeta!) ... Un profumo buonissimo, ed una consistenza scioglievole e irresistibile. Ne abbiamo fatta fuori metà! Ovviamente ora dirò che la cheesecake mi piace, e ne proverò altre, magari non una dopo l'altra visto l'apporto calorico!
La ricetta che mi ha ispirata è quella della New York Cheesecake di Arabafelice in cucina che ho leggermente variato.

Eccovi la mia ricetta



Ingredienti

Per la base
200 g di biscotti tipo Digestive
50 g di burro (io quello senza lattosio)
un pizzico di scorza di limone grattugiata

Per il ripieno
360 g di philadelphia (io senza lattosio)
100 g di zucchero di canna macinato fine
2 uova
il succo di mezzo limone
la scorza grattugiata di due limoni
una bacca di vaniglia (la polpa interna, che gratterete con un coltellino)

Per la copertura
100 g di panna acida
1-2 cucchiai di zucchero
un po' di vaniglia (sempre la polpa)

Per la salsa al lampone
lamponi
un cucchiaio di succo di limone
zucchero a velo a piacere

Frutta a piacere per decorare

Procedimento

Preriscaldare il forno a 160° in modo statico.

Foderare la base di una teglia a cerniera con carta forno, e ungere i bordi con un po' di burro.

Tritare i biscotti con un mixer, quindi impastarli con il burro a pomata. Pressare l'impasto sul fondo della tortiera e lasciare riposare una mezz'ora in frigo.

Nel frattempo preparare il ripieno. Riunire in un recipiente gli ingredienti, e frullare con un battitore o mescolare con una frusta fino ad ottenere un composto omogeneo. Versare il composto sulla base e infornare per 40-45 minuti.

A parte preparare una cremina di panna acida, zucchero e vaniglia.

Trascorso il tempo di cottura, versare la cremina sulla superficie della torta e rimetterla in forno ancora 15 minuti. La panna dovrà rapprendersi.

Una volta cotta, sfornare la torta, e lasciarla raffreddare a temperatura ambiente, quindi riporre in frigo ancora nella tortiera (con una pellicola sopra) per tutta la notte.

Il giorno dopo vi basterà passare un coltello a lama liscia lungo i bordi a cerniera per staccarla, potrete quindi sformarla delicatamente.

Frullate i lamponi con zucchero e limone, filtrate la salsa cospargete la superficie della torta con qualche cucchiaio della stessa. Guarnite con i frutti rossi lavati e asciugati e servite con la salsa a parte, da versare in quantità a piacere su ogni fetta.



3 commenti:

  1. La cheesecake è annoverata tra i miei dolci preferiti, anche se, a dire il vero, la trovo parecchio pesantella :) La tua è venuta magnificamente. Tantissimi auguri di buon anniversario :)

    RispondiElimina
  2. E' stupenda!!! Diciamo che o si odia o si ama, e se si ama...è altamente pericolosa :D

    RispondiElimina
  3. ottima!!! io l'adoro come torta, ma non è che non era proprio buona/fatta bene quella che hai mangiato che puzzava di uovo?
    mi piace un sacco questa ricetta senza lattosio, era un po' che la cercavo!!
    un abbraccio
    Paola

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...