Followers

Fette biscottate fatte in casa. Io non le compro più perché queste sono trooooppo buone!


Il mio pancione comincia a pesare, sono ormai a metà dell'ottavo mese (ve l'ho detto che la data prevista è il primo gennaio? Ahaaha  proprio io che organizzo capodanno sempre all'ultimo minuto), insomma la pancia pesa e la schiena borbotta se mi strapazzo troppo. Losanna, città in cui vivo ormai da 5 anni, è tutta un sali-scendi di strade e scalinate e se sei nelle mie condizioni e devi uscire per comprare solo le fette biscottate, vi garantisco che la testa si ingegna per trovare un'altra soluzione. A casa mia la farina non manca mai. Il lievito nemmeno. L'acqua per fortuna scorre abbondante, e il miele (quello Rigoni di Asiago che mi piace tanto) cerco sempre di averlo di scorta. Bene. E quando c'è tutto in dispensa, che senso ha uscire e arrampicarsi sulle scalinate della città per un pacco di fette biscottate, che magari contengono anche qualche porcheria?

Ecco come sono nate queste fette, che ormai vengono replicate ogni settimana o due, in modo da avere sempre la colazione disponibile.

Ci vuole tempo, ma il lavoro è semplicissimo!

Provatele...

Ingredienti (circa 40 fette)

250g di farina 00
150 g di farina intergrale
150 di farina semibianca (farina tipo 2) o farina di spelta
30 g di zucchero (io ne uso uno di canna macinato fine; potete mettere fino a 60-80 g di zucchero se vi piacciono le fette dolci)
300 ml di acqua (oppure 200 di acqua e 100 di latte di mandorle non zuccherato)
60 ml di olio di girasole o di mais
3-4 g di lievito di birra liofilizzato
1 cucchiaino di miele (Mielbio arancio Rigoni di Asiago)
1 cucchiaino di sale

Procedimento

  1. Preparare il lievitino: mischiare 100 g di farina 00 presi dal totale necessario, il lievito, e 100 ml di acqua tiepida. Lavorare in modo da ottenere un composto senza grumi, coprire con una pellicola e lasciar lievitare un'ora. 
  2. Riprendere il lievitino, aggiungere le restanti farine e la quantità di acqua rimanente (o acqua e latte di mandorla), poi lo zucchero e l'olio, e attivare l'impastatrice con il gancio (o l'olio di gomito se usate le mani) a velocità 2 per 10 minuti. Aggiungere il sale sciolto in un cucchiaino di acqua tiepida, e lasciar lavorare l'impastatrice per altri 5 minuti. Ungere leggermente l'impasto con lo stesso olio utilizzato, quindi coprire con una pellicola e lasciar lievitare un paio d'ore.
  3. Prendere l'impasto, dividerlo a metà e stendere ogni metà formando un rettangolo lungo quanto la vostra forma da plumcake. Non usate il mattarello per distenderlo, ma solo le dita come si fa con la pizza.
  4. Arrotolare il rettangolo formando un salsiccione e disporlo nella forma da plumcake (due nel mio caso). Coprire con la pellicola e far lievitare finché l'impasto non avrà raggiunto il bordo.
  5. Infornare in forno caldo a 180° per 40-45 minuti.
  6. Sformare i due pani su una griglia e lasciar raffreddare completamente.
  7. A questo punto tagliare le fette di spessore massimo 1 cm (le mie sono anche più sottili, di solito mezzo cm) e lasciarle asciugare in forno sulla placca, ad una temperatura di 150°, venti minuti per lato.
  8. Lasciare raffreddare su una griglia e conservare in barattolo ermetico. 


Sembra elaborato, ma in verità è facilissimo, quindi non fatevi scoraggiare dai passaggi, fatele, e poi passate al passaggio seguente, il più goloso...

Spalmare abbondante marmellata su ogni fetta! La mia preferita? Difficile scegliere ma la Fiordifrutta fragole e fragoline di bosco e la Fiordifrutta alle visciole se la giocano e pareggiano! Il miele? Vogliamo escluderlo? Io scelgo quello di arancio, profumato e ottimo sia spalmato che sciolto.

Ho scelto questa ricetta per partecipare al contest Rigoni di Asiago perché sono quasi gelosa dei miei prodotti preferiti, e difficilmente li uso per una ricetta elaborata. Mi piace assaporarli semplicemente spalmati per dare maggior risalto al loro sapore... E allora, nulla si presta meglio delle fette biscottate fatte in casa!


Ne gradite una?


2 commenti:

  1. Buonissime e integrale pure! Proprio oggi dicevo a mia figlia che le fette biscottate comprate non mi piacciono, ma non so come farle in casa. Terrò questa ricetta, complimenti!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...