Followers

Sbriciolata alla ricotta e Fiordifrutta al pompelmo rosa



Avete presente il profumo della pastiera? Ecco... avevo proprio voglia di qualcosa di simile. Purtroppo vivendo a Losanna, la pastiera non figura nelle tradizioni locali, quindi se cerchi il grano (precotto o da cuocere), puoi armarti di coraggio e buona volontà e girare a vuoto quanto vuoi. Non lo troverai.

Ma la ricotta (quella confezionata) la trovi, e allora ti puoi coccolare con un dolce che ok, non sarà la pastiera, ma è strepitosamente buono e profumato!

Niente grano? E ci metto Fiordifrutta! Ecco.

E se poi volete farla per Pasqua per cambiare un po' o perché come me non trovate il grano, farete ugualmente una splendida figura. Un solo consiglio... non fate come me, non siate frettolosi all'assaggio e aspettate il giorno dopo (o almeno lasciatela 4-5 ore in frigo): la ricotta si rapprenderà meglio e sarà un piacere per il palato. Io le ho dato giusto un'oretta per raffreddarsi. Buona era buona, ma ancora un po' morbida. Il giorno dopo... è finita!

Ingredienti (tortiera 18 cm)

170 g di farina 00
30 g di farina di mandorle
75 g di zucchero
50 g di burro
1 uovo
1 cucchiaino di lievito per dolci
la polpa di una bacca di vaniglia
zeste di limone 

Per la crema di ricotta

250 g di ricotta
70  g di zucchero
1 tuorlo
buccia di limone grattugiata
1/2 cucchiaino di acqua di fiori d'arancio




Procedimento

Accendete il forno a 180° su programma statico.
In una ciotola disponete gli ingredienti in polvere, avendo cura di setacciare insieme farina e lievito, aggiungete poi il burro a pezzi, l'uovo leggermente sbattuto, le zeste di limone, la vaniglia, la farina di mandorle tritate.

Se avete l'impastatrice azionate il gancio K a bassa velocità, altrimenti lavorate velocemente con un cucchiaio di legno in modo che l'impasto resti sbriciolato a grumi. Lavoratelo pochissimo e non impastatelo con le mani (o meglio, lavoratelo anche con le mani, ma velocissimamente, senza compattarlo).

Trasferite metà del composto di frolla sbriciolata nella tortiera unta e infarinata, pressate leggermente con le mani in modo da coprire tutta la tortiera.

Versate la Fiordifrutta sulla base di frolla lasciando qualche millimetro dal bordo.

Preparate la crema di ricotta. Lavorate la ricotta con lo zucchero e le zeste di limone. Aggiungete il tuorlo e l'acqua di fiori d'arancio. Amalgamate tutto con una frusta, quindi versate il composto sulla base.

Coprite con la restante frolla sbriciolata e cuocete in forno a 180° per 40 minuti circa.

Una volta fredda si conserva in frigorifero fino a tre giorni.


1 commento:

  1. La sbriciolata è buonissima e con un ripieno di ricotta e marmellata deve avere un sapore squisito.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...